Non ci sono articoli nel tuo carrello
Cerca
Filters

Masseto 2015 - Tenuta Masseto Toscana Rosso IGT

Disponibilità: 1 disponibile
Produttore: TENUTA MASSETO
Annata: 2015 Denominazione: Toscana IGT Vitigni: merlot 100% Alcol: 14.5% Formato: 0.75l
€1100,00
Spedizione Gratuita

Il Re.
Il Re dei vini rossi. 
Il Re dei vini italiani. 
È il “Masseto”, figlio dell’omonima collina toscana dove un tempo c’era una palude, e dove oggi viti di merlot crescono su suoli dalle caratteristiche uniche, in un microclima particolarmente favorevole. A ciò aggiungiamo quella che è la grande qualità delle super cantine - come la Tenuta dell’Ornellaia - capaci di presentare, in una sorta di ideale continuità, lo stesso profilo nelle diverse annate, sottolineando nel contempo tempo quelle che sono le migliori peculiarità del millesimo. E allora ecco il “Masseto” 2013, frutto di un’annata che si preannuncia già di altissimo livello, con una grandissima beva anche da giovane. Vendemmia manuale, selezione dei grappoli in un doppio tavolo di cernita (prima e dopo la diraspatura), fermentazione sia in acciaio che in legno, poi due anni di riposo in barrique. Nient’altro da aggiungere: stiamo parlando del miglior Merlot italiano, di una superstar da standing ovation. Perché quando il Re fa sfoggio della sua corona, allora davvero che non ce n’è per nessuno.

Il Re.
Il Re dei vini rossi. 
Il Re dei vini italiani. 
È il “Masseto”, figlio dell’omonima collina toscana dove un tempo c’era una palude, e dove oggi viti di merlot crescono su suoli dalle caratteristiche uniche, in un microclima particolarmente favorevole. A ciò aggiungiamo quella che è la grande qualità delle super cantine - come la Tenuta dell’Ornellaia - capaci di presentare, in una sorta di ideale continuità, lo stesso profilo nelle diverse annate, sottolineando nel contempo tempo quelle che sono le migliori peculiarità del millesimo. E allora ecco il “Masseto” 2013, frutto di un’annata che si preannuncia già di altissimo livello, con una grandissima beva anche da giovane. Vendemmia manuale, selezione dei grappoli in un doppio tavolo di cernita (prima e dopo la diraspatura), fermentazione sia in acciaio che in legno, poi due anni di riposo in barrique. Nient’altro da aggiungere: stiamo parlando del miglior Merlot italiano, di una superstar da standing ovation. Perché quando il Re fa sfoggio della sua corona, allora davvero che non ce n’è per nessuno.

Scrivi una recensione
  • Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni
  • Pessimo
  • Eccellente